Proteus ITA

gallery Immagini description Descrizione ingombro Icone tecniche

IMMAGINI


Clicca sull'imagine per vedere la gallery

torna su up

DESCRIZIONE

WATER JET SISTEMA DI TAGLIO
Il processo di taglio water jet, avviene per mezzo di un getto d’acqua spinta a velocità elevate, che ben si adatta al taglio di differenti tipi di materiali.
Il taglio dei materiali può avvenire per mezzo di acqua pura oppure per mezzo di acqua ed abrasivo; sebbene per i materiali sintetici trattati nelle varie tipologie industriali, prevalentemente la soluzione ad “acqua pura” è da preferire.

Vantaggi nell’utilizzo della tecnologia di taglio ad acqua:
•Taglio “freddo”; il taglio viene effettuato per asportazione di materiale grazie alla elevata velocità del getto d’acqua ad alta pressione che non produce riscaldamento.
•Non crea shock meccanici al materiale tagliato in quanto non esiste un vero contatto tra utensile e materiale
•Non produce polveri;
•Grazie alla sua particolare tecnologia permette il taglio dei più disparati materiali senza richiedere lunghi tempi di approntamento macchina (variano esclusivamente i parametri macchina quali: velocità di taglio, potenza del getto e, se utilizzata, tipologia e quantità di polvere abrasiva usata al fine di aumentare il potere abrasivo del getto stesso)
•Non richiede dime e/o particolari sistemi di staffaggio pezzo (essendo minima la forza applicata al materiale da tagliare, durante la lavorazione)
•Permette di partire dal “pieno”: la tecnologia permette di partire da pieno senza bisogno di pre-lavorazioni (il cosiddetto “ sfondamento” è possibile su tutti i materiali siano essi ferrosi, non ferrosi, materiali plastici e sintetici in generale)
•Grazie al software DIGI-CUTwin (CAD-CAM) ed alla ridotta dimensione del getto d’acqua la distanza di rispetto tra i tagli, ad acqua pura è pari ad uno/due decimi di millimetro, e con abrasivo è comunque inferiore ad un millimetro; si possono quindi ridurre al minimo gli sfridi di lavorazione, permettendo un’elevata resa del materiale. Tale software permette inoltre la gestione delle fustellatrici selezionando il metodo di taglio prescelto.
•Estrema flessibilità nella realizzazione di prototipi e piccole serie dal disegno CAD alla realizzazione del pezzo con evidenti bassi costi di approntamento macchina.
•Il software DIGI-CUTwin (CAD-CAM) ed il controllo macchina permettono una facile gestione delle lavorazioni quindi la realizzazione del “just in time“ in tempi estremamente contenuti.

CARATTERISTICHE DIMENSIONALI:

AREA DI LAVORO UTILE (CON UNA TESTA DI TAGLIO):
ASSE X         Profondità 2500 mm
ASSE Y         Larghezza 1600 mm
ASSE Z         Corsa verticale dell’iniettore 300 mm
DIMENSIONI ESTERNE MACCHINA:
ASSE X         Lunghezza 6000 mm ca.
ASSE Y         Larghezza 2350 mm ca.
ASSE Z        Altezza 2300 mm ca. (escluso tubo alta pressione)

Il sistema di taglio è composto da una struttura tubolare elettro-saldata in acciaio di alta qualità ad elevata resistenza e rigidità ed è suddiviso in tre diverse zone di lavoro:

-  Zona di carico
Un alimentatore a rulli, regolabile in altezza, sincronizzato con il nastro in acciaio inox, accompagna il materiale nella zona di taglio. Opzionalmente è previsto un nastro di trasporto che supporta ed alimenta il materiale in lastre che si susseguono nel ciclo di lavorazione.
-  Zona di taglio
E’ composta da un nastro di trasporto in acciaio inox, sincronizzato con il nastro di carico e di scarico in funzione della fase interessata, una vasca di raccolta dell’acqua utilizzata durante il taglio.
La zona è protetta da una cabina realizzata con tubolari in acciaio e pannelli in plexiglass con accesso per manutenzione della testa di taglio.
-  Zona di scarico
Composta da un nastro di trasporto in pvc o materiale similare, sincronizzato con il nastro di trasporto in acciaio inox, accompagna il materiale tagliato verso l’operatore per lo scarico dei pezzi tagliati.

La macchina è equipaggiata dei seguenti dispositivi elettro attuati (ASSI):
Asse X:  governa lo spostamento della testa/e di taglio sulla traversa mobile.
Asse Y:  governa lo spostamento della traversa mobile sulla zona di lavoro.
Asse Z: governa lo spostamento verticale della testa di taglio. Tale spostamento avviene in funzione dello spessore del materiale, dato fornito dal software gestionale, e selezionato dall’operatore. La testa potrà adottare tipicamente due posizioni durante il ciclo di lavoro:
o Posizione di sgombero, ovvero sia una quota distante dal materiale sufficiente a non collidere durante lo spostamento della testa stessa in rapido e con il getto chiuso
o Posizione di lavoro, ovvero sia una quota vicina al materiale in funzione allo spessore ed alla distanza minima ottenibile quando il getto è aperto.
Asse W (opzionale); governa la distanza (interasse) tra le N teste di taglio (tipicamente 2 o 3); questo asse interviene normalmente nel ciclo macchina e viene posizionato dal controllo in funzione del numero di teste adottate ed al profilo di taglio da eseguire.
Le pompe ad alta pressione che possiamo utilizzare su queste macchine hanno una potenza che varia da 22 a 75 Kw con una pressione continua di uscita che arriva fino a 4100 bar, la cui portata massima è pari a circa 15 l/min.

torna su up

ICONE TECNICHE


Clicca sull'imagine per vedere la gallery

torna su up